• +39335292521
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Parchi carsici e speleologia

ESPLORAZIONE, VALORIZZAZIONE E TUTELA DEGLI AMBIENTI IPOGEI

{youtube}ErenclJZBgQ{/youtube}

La ricchezza e la diversità di un parco carsico (di una riserva, di un'area protetta con presenza di grotte), sono date, anche, dalla presenza di cavità naturali nel territorio di pertinenza. La conoscenza degli ambienti ipogei è resa possibile dagli speleologi che ricercano, esplorano, riportano dati e informazioni. Il vuoto conosciuto serve a ricostruire percorsi di acque, a monitorare variazioni climatiche, studiare reperti e speleotemi, a segnalare inquinamenti antropici, a suggerire soluzioni di tutela. Ma la frequentazione delle cavità può infrangere ecosistemi particolarmente fragili, all'interno o in aree limitrofe. Esiste un equilibrio possibile tra esplorazione e salvaguardia del carsismo? L'obbiettivo è focalizzare, per dirimerli, i possibili nodi di conflitto tra la frequentazione necessaria e il rigore della tutela.


PROGRAMMA
Chairman: Massimiliano Costa, Direttore Parco Regionale della Vena del Gesso romagnola
9.30 SALUTI DELLE AUTORITÀ
Nicola Iseppi, Sindaco di Casola Valsenio
Eugenio Fusignani, Ass.re ai Parchi della Prov. di Ravenna e
Pres. Parco regionale della Vena del Gesso romagnola
Sabrina Freda, Ass.re all'ambiente della Regione Emilia-Romagna
9.45 INTRODUZIONE E INQUADRAMENTO GENERALE
Massimiliano Costa,
Direttore Parco Regionale della Vena del Gesso romagnola
10.00 INQUADRAMENTO SUI PARCHI CARSICI ITALIANI QUALI E QUANTI
Valter Zago , Consigliere Federparchi
10.15 PARCO DEI GESSI BOLOGNESI E PARCO DELLA VENA DEL GESSO ROMAGNOLA. IL PROGETTO LIFE GYPSUM. IL CONCETTO DI TUTELA NEL PROGETTO LIFE
David Bianco, Biologo,
Parco dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell'Abbadessa
10.30 MICROCLIMA IPOGEO E FREQUENTAZIONE SPELEOLOGICA: QUALI EFFETTI?
Vanja Debevec, Head of Department for
Research and Development. Park Škocjanske jame, Slovenija
10.45 Coffee break
11.00 TUTELA DELLA BIODIVERSITÀ E FRUIZIONE SPELEOLOGICA NEL PARCO NATURALE REGIONALE GOLA DELLA ROSSA E DI FRASASSI
Jacopo Angelini, Vicepresidente Comitato tecnico scientifico Parco naturale regionale della Gola della Rossa e Frasassi
11.15 BIODIVERSITÀ E TUTELA DEI PARCHI CARSICI.
IL RUOLO DEL VOLONTARIATO
Nicola Corona, Legambiente,
Coordinatore Ufficio aree protette e biodiversità
11.30 L'ETICA E LE REGOLE DELLA SPELEOLOGIA
Giampietro Marchesi, Presidente Società Speleologica Italiana
11.45 LA DIDATTICA SPELEOLOGICA CAI PER LA TUTELA E LA FRUIZIONE DI PARCHI E AREE CARSICHE
Salvatore Sammataro, direttore Scuola Nazionale di Speleologia del CAI
Presidente Commissione Centrale Speleologia del CAI.
12.00 PROPOSTA DI REALIZZAZIONE DI
UNA "CHARTA" PARCHI E SPELEOLOGIA
12.20 DIBATTITO
13.00 CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE
Enzo Valbonesi,
Responsabile Servizio Parchi della Regione Emilia-Romagna


© 2017 SPELEOPOLIS. Tutti i diritti riservati.